You are hereLa chiesa della Madonna del Castagno a Marta (VT)

La chiesa della Madonna del Castagno a Marta (VT)


----------------

A poche centinaia di metri dall'abitato, sul limitare della strada Verentana che da Marta conduce verso Capodimonte, si trova la chiesetta rurale della Madonna del Castagno.
La sua costruzione, come testimoniano i Verbali Consiliari, risale alla seconda metà del XVII secolo ma i documenti ci dicono che sul luogo sorgeva già una piccola cappella.
Di forme semplici, ha una facciata in pietra a faccia vista con due finestre munite di grata che si aprono ai lati della porta e un oculo al centro della facciata chiuso con una vetrata raffigurante l'Immacolata. il campanile è a vela mentre l'interno si presenta con un tetto a capriate, essendo stato demolito, nel corso dei lavori di rifacimento del tetto, il soffitto in legno dipinto a motivi tardo barocchi.

Vi sono tre altari barocchi. Quello centrale, con l'immagine su tegola della Madonna del Castagno, ha ai lati due pregevoli colonne in pietra con tralcio fiorito a spirale, le basi con motivo di scanalatura e i capitelli con testine di cherubini nei tre lati visibili.
Nella trabeazione un cartiglio terminante con un mascherone reca le parole "Posuerunt me custodem in vinea mea" che riconducono ad un versetto del Cantico dei Cantici.

La mensa, distaccata dal muro non è più quella originaria e la parete dove è collocata l'immagine è stata rimaneggiata anche in tempi recenti. Al di sopra della tegola, circondata da una cornice di basaltina, è dipinto un fregio con le castagne.
Gli altari laterali, con tele di Carlotta Caimi (2008), sono in gesso e stucco. L'altare di sinistra è intitolato a S. Gaetano di Thiene, reca sulla mensa una croce e una conchiglia e nella trabeazione una corona che sormonta uno stemma araldico con il leone rampante e le api. Nel timpano la colomba, simbolo dello Spirito Santo.
L'altare di destra è intitolato alla Vergine dei Sette Dolori. La mensa reca il simbolo dei Gesuiti all'interno di una cornice ovale e nel timpano è raffigurata la fenice in mezzo alle fiamme, simbolo della Resurrezione.
In tutti e tre gli altari alcune figure di angeli in atteggiamenti vari completano l'architettura scenografica dei timpani. Ai lati dell'altare maggiore due porte introducono nella sacrestia.

La Madonna del Castagno è molto sentita dai martani e si festeggia ogni ultima domenica d'aprile insieme alle Prime Comunioni, e rappresenta inoltre la protettrice degli automobilisti (un tempo dei carrettieri) e dei comunicandi, forse per la peculiarità della posizione della chiesa.
I bambini di anni 10, una volta ricevuta la Prima Comunione presso la chiesa Collegiata dei SS. Marta e Biagio, accompagnati dal corpo bandistico, dalle majorettes e dalla popolazione partono da piazza Umberto I e si dirigono verso la chiesa della Madonna del Castagno per un percorso di circa 1 Km, portando a spalla su di un baldacchino l'immagine della Madonna, questo per rievocare un avvenimento importante: negli anni '90, durante il restauro dell’altare, venne alla luce sotto uno strato di calce un'antica tegola romana con impresso un affresco raffigurante la Madonna con il Bambino in braccio.

Per questo straordinario evento i fedeli gridarono al miracolo e nel giorno delle Prime Comunioni i bambini di Marta, con una bellissima processione partendo dalla piazza principale del paese, portarono in trionfo e in processione sopra di un baldacchino la tegola con l’affresco, il quale fu poi posto sull'altare maggiore della chiesetta e murato in una nicchia centrale, dove si trova attualmente, venerato dai fedeli.
In seguito, dopo una sosta nella chiesetta, i bambini si dirigono verso la località Borgo dei pescatori dove la festa si conclude.

Gli automobilisti con le loro vetture invece, una volta raggiunto brevemente il vicino paese di Capodimonte e ricevuta la benedizione dal parroco Don Roberto presso la località Borgo dei pescatori, ricevono un santino e suonano a colpi di clacson per festeggiare.

Recentemente è stata ritrovata dai carabinieri una tela del 1800 raffigurante la Madonna del Carmelo, trafugata alcuni anni fa proprio dalla chiesa della Madonna del Castagno alla quale era stata dedicata. Attualmente si trova nella chiesa del Santissimo Crocifisso, sempre a Marta.
A pochi giorni di distanza dalla festa della Madonna del Castagno troviamo la festa della Madonna del Monte.

Tratto da: "Marta, guida alla scoperta" di Maria Irene Fedeli

Rielaborazione testi a cura di Luca Viviani

La chiesa della Madonna del Castagno è posizionata all'incrocio tra via Capodimonte e via Verentana

Chiesa Madonna del Castagno di Marta (VT)

Chiesa Madonna del Castagno di Marta (VT)

Dove si trova



Festa Madonna del Castagno con Prime Comunioni (ultima domenica di aprile)

---